Emergenza Coronavirus, fermi tutti: da oggi vietati gli spostamenti in altro comune

L'ordinanza del 22 marzo 2020 del Ministero della Salute vieta a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in un comune diverso da quello in cui si trovano. In arrivo nei prossimi giorni il nuovo DPCM che chiuderà le attività produttive non essenziali

Data:
23 Marzo 2020
Immagine non trovata

Altra stretta ‘pesante’ per tutta l’Italia martoriata dal Coronavirus: da  domenica 22 marzo 2020 è infatti vietato, per tutte le persone fisiche, trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute (da ‘provare’ tramite auto-dichiarazione). 

Lo stabilisce l’ordinanza adottata congiuntamente dal ministro della Salute e dal Ministro dell’Interno, datata 22 marzo 2020, che rimarrà efficace fino all’entrata in vigore di un nuovo decreto del presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM).

Il nuovo DPCM – che al momento è in versione ‘bozza’ – prevede la sospensione di tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle essenziali, mentre le attività professionali non saranno sospese (fermo restando l’indicazione di incentivare lavoro agile e ferie e sospendere le attività non indispensabili, oltre all’assunzione di protocolli anti-contagio).

Ultimo aggiornamento

Martedi 22 Settembre 2020