Covid-19, occhio ad alimentazione e attività fisica: il vademecum

Il Ministero della Salute ha pubblicato sul sito dedicato al nuovo Coronavirus una pagina intera dedicata al tema degli stili di vita ai tempi del Covid-19 in cui fornisce semplici e pratiche indicazioni da seguire

Data:
05 Aprile 2020
Immagine non trovata

Sappiamo ormai benissimo che, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, gli spostamenti sono ridotti al minimo e sono giustificati solo per motivi di lavoro (dove non è possibile lo smart working), salute o stretta necessità (fare la spesa, gettare la spazzatura, far espletare i bisogni al cane, ecc.).

Questo, ovviamente, comporta un cambiamento degli stili di vita, in primo luogo per quel che riguarda la possibilità di fare attività motoria, ma anche per il controllo delle abitudini alimentari. In tal senso il Ministero della Salute consiglia di prestare attenzione, anche in questa situazione, al mantenimento di un equilibrato stile di vita, molto importante per salvaguardare la salute psicofisica.

Per questo sul sito dedicato al nuovo Coronavirus, il Minsalute ha pubblicato una pagina intera dedicata al tema degli stili di vita ai tempi del Covid-19 in cui fornisce semplici e pratiche indicazioni da seguire. Eccone una sintesi


Corretta alimentazione

  1. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza (almeno 1,5l)
  2. A tavola varia le tue scelte, la monotonia, infatti, non aiuta per un’alimentazione sana
  3. Limita l’uso di sale e di zucchero
  4. Consuma alimenti che forniscano almeno 25 grammi di fibra alimentare al giorno
  5. Fai sempre una sana prima colazione, che, possibilmente, includa latte o yogurt e un prodotto da forno, ed evita di saltare i pasti
  6. Consuma almeno 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura (meglio se 2 di frutta e 3 di verdura) arrivando almeno a 400 grammi, variando i colori dei vari prodotti. Ricorda che il succo di frutta, anche al 100%, non sostituisce mai la frutta fresca
  7. Consuma quotidianamente cereali (pane, pasta, riso ecc.), privilegiando quelli integrali
  8. Mangia pesce almeno 2-3 volte alla settimana, fresco o surgelato
  9. Privilegia il consumo di carni bianche, limitando quello di carni rosse
  10. Ricordati che i legumi forniscono proteine di buona qualità e fibre, includili nella tua alimentazione almeno 3-4 volte a settimana, magari con un piatto unico di cereali e legumi
  11. Limita il consumo di alimenti ricchi di grassi, sale e zuccheri e di bevande zuccherate
  12. Privilegia, come condimento, l’olio extravergine di oliva, ma senza esagerare
  13. Privilegia la cottura a vapore, alla piastra o al cartoccio, limitando le cotture che prevedano aggiunte di grandi quantità di grassi
  14. Ricorda che l’alcol non è un alimento e non esiste una quantità sicura e raccomandabile. Per la salute è meglio astenersi dal bere alcolici. Se ne bevi, limita le quantità e comunque non superare mai quelle considerate a basso rischio, ricordandoti di non bere mai a digiuno e durante le ore di lavoro.​


Attività fisica

Le evidenze scientifiche indicano che uomini e donne di qualsiasi età possono trarre vantaggio anche da 30 minuti di moderato esercizio quotidiano. Soprattutto in questo periodo fare un po’ di movimento, ogni giorno, anche in casa diventa quindi fondamentale non solo per la nostra salute, ma anche per il nostro benessere psicologico. L’attività fisica infatti riduce lo stress e l’ansia, migliora l’umore e la qualità del sonno.

  • Bambini: 
    • possiamo ballare o marciare a suon di musica;
    • saltare su un piede solo o camminare a saltelli;
    • farci aiutare dai bambini nello svolgimento di piccoli lavori domestici (come mettere a posto i giocattoli, apparecchiare la tavola, aiutare con i panni), a cucinare o a svolgere piccoli lavori di giardinaggio;
  • Le indicazioni dell’OMS sul movimento nei bambini:
    • i neonati (sotto l’anno di vita) dovrebbero muoversi più volte al giorno, in vari modi, soprattutto giocando a terra e per i neonati che ancora non si muovono vanno considerati almeno 30 minuti a pancia in giù (posizione prona) durante il giorno;
    • i bambini di 1-2 anni dovrebbero trascorrere almeno 180 minuti (anche non consecutivi) in attività fisica di intensità, da moderata a vigorosa, durante l’arco della giornata e non devono rimanere seduti in seggiolini, passeggini ecc. per più di 1 ora alla volta o comunque seduti per lunghi periodi di tempo. Inoltre, per i bambini di 1 anno non è raccomandato passare del tempo guardando la televisione, video, o giocando ai videogiochi) e per quelli di 2 anni è consigliabile non stare più di un’ora al giorno davanti allo schermo;
    • i bambini di 3-4 anni dovrebbero trascorrere almeno 180 minuti in movimento (anche non consecutivi) impegnandosi in diverse tipologie di attività fisica, di cui almeno 60 minuti di attività di intensità da moderata a vigorosa, durante l’arco della giornata. Anche per loro è consigliabile non stare troppo seduti e non trascorrere più di un’ora al giorno davanti allo schermo, privilegiando le attività come la lettura con un adulto;
    • Bambini e adolescenti: 5-17 anni: secondo le linee di indirizzo nazionali, in linea con le linee guida dell’OMS, i bambini e gli adolescenti di età compresa tra i 5 ei 17 anni dovrebbero praticare almeno 60 minuti di attività fisica quotidiana di intensità moderata-vigorosa.
  • Adulti: si consiglia di svolgere nel corso della settimana un minimo di 150 minuti di attività fisica aerobica d’intensità moderata oppure un minimo di 75 minuti di attività vigorosa più esercizi di rafforzamento dei maggiori gruppi muscolari 2 o più volte a settimana.

Ultimo aggiornamento

Martedi 26 Maggio 2020