𝗒π—₯π——π—œπ—‘π—”π—‘π—­π—” π—Ÿπ—œπ— π—œπ—§π—”π—­π—œπ—’π—‘π—˜ 𝗖𝗒𝗑𝗦𝗨𝗠𝗒 𝗔𝗖𝗀𝗨𝗔 π—£π—’π—§π—”π—•π—œπ—Ÿπ—˜ 🚰

π˜–π˜³π˜₯π˜ͺ𝘯𝘒𝘯𝘻𝘒 𝘯.1 π˜₯𝘦𝘭 15/06/2021

Data di pubblicazione:
16 Giugno 2021
𝗒π—₯π——π—œπ—‘π—”π—‘π—­π—” π—Ÿπ—œπ— π—œπ—§π—”π—­π—œπ—’π—‘π—˜ 𝗖𝗒𝗑𝗦𝗨𝗠𝗒 𝗔𝗖𝗀𝗨𝗔 π—£π—’π—§π—”π—•π—œπ—Ÿπ—˜ 🚰

PREMESSO che la carenza di precipitazioni idriche durante le ultime stagioni invernali ha determinato una generalizzata diminuzione della disponibilità idrica alle fonti che si aggrava in occasione delle, sempre più ricorrenti, ondate di caldo estivo che determinano l’aumento dei consumi idrici;

VISTA la nota del 30 Aprile 2021 di Alfa s.r.l., gestore unico del servizio idrico integrato per la Provincia di Varese; con cui si chiede la dimissione di ordinanza sindacale atta a richiedere ai cittadini di voler limitare i consumi di acqua potabile differenti da quelli domestici, al fine di tutelare l’approvvigionamento alle utenze domestiche che risultano essere le più fragili e al contempo le più importanti;  

RITENUTO di dover provvedere in merito, regolamentando il consumo dell’acqua potabile per l’uso non domestico;
Visto l’art. 54 commi 2 e 3 del Decreto Legislativo n.267/2000;
 
ORDINA:
Di limitare il consumo dell'acqua potabile evitando gli sprechi
 
E' Consentito dalle ore 22.00 alle ore 06.00 innaffiare orti e giardini, campi sportivi o procedere al lavaggio di autovetture su aree private o pubbliche (fatto salvo che presso gli impianti autorizzati);
Inoltre è consentito alimentare piscine, vasche da nuoto e simili, previo nulla osta al riempimento da richiedere tramite la seguente mail: piscine@alfavarese.it specificando il nome dell'utente a cui è intestato il contatore, l'indirizzo di fornitura, recapito telefonico, volumetria della piscina e una previsione della data e delle tempistiche di riempimento (VEDI ALLEGATO).
 
SI AVVERTE:
 
che, salvo che il fatto non costituisca reato, ai trasgressori della presente Ordinanza saranno  comminate le seguenti sanzioni amministrative da € 100,00 (CENTO/00) a € 1000,00 (MILLE/00); E' ammesso il pagamento liberatorio in misura ridotta ai sensi e per gli effetti dell'art. 16 della
legge 689/81, ovvero: € 200,00 entro 60 (sessanta) giorni dalla contestazione/notifica del verbale di violazione.
Si raccomanda alle aziende industriali ed artigianali che impegnano l’acqua potabile per gli impianti di raffreddamento, lavaggio ecc. di ridurre il consumo minimo indispensabile.
 
DEMANDA:
al personale di Polizia Locale, agli Agenti ed Ufficiali di Polizia Giudiziaria e Agenti di Volontari della Protezione Civile l’incombenza di vigilare sull’osservanza della presente ordinanza.
Avverso il presente provvedimento è ammesso il ricorso giurisdizionale al T.A.R. Lombardia o ricorso straordinario al Capo dello Stato, rispettivamente entro sessanta e centoventi giorni dalla data di pubblicazione.
 
Si certifica che nella formazione del presente atto il sottoscritto si è attenuto ai principi di regolarità tecnica, di
correttezza e di legittimità dell’azione amministrativa ai sensi dell’art.147 bis T.U. 18/08/00 n. 267 come
modificato dal D.L. n. 174/2012 convertito in Legge 213/2012.
 
SINDACO
Giuseppe Galli
Mail per nulla osta piscine

piscine@alfavarese.it

Ultimo aggiornamento

Giovedi 01 Dicembre 2022